Silvoterapia: abbracciare un albero porta benessere immediato

di Anna Fraddosio Commenta

Silvoterapia è la terapia che rigenera il nostro corpo e cura problemi come asma, ansia, depressione e tanto altro.

La silvoterapia è una terapia antichissima che ha origine dal popolo celtico e consiste nello “sfruttare” l’energia degli alberi per curarci da varie malattie anche abbastanza gravi. Il bello della silvioterapia è che non abbiamo alcun bisogno di altre persone, l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è un bosco, una foresta e degli alberi grandi da abbracciare.

silvoterapia
Ebbene si la silvoterapia consiste proprio in questo: nell’abbracciare un albero o, se non si vuole avere un contatto fisico, anche stargli vicino. Quello che fa questa pratica non è solo una credenza popolare o spirituale ma ha anche fondamenti scientifici, infatti si è scoperto che gli ioni negativi che producono gli alberi aiutano a liberare la mente e a sentirsi meglio. Pensate che un albero con un diametro di chioma di 15 metri. è in grado di produrre in un giorno il necessario giornaliero di ossigeno per 14 persone. La ionizzazione negativa dell’aria crea, dunque, una sensazione generale di rilassamento corporeo, un abbassamento della pressione sanguigna e della frequenza respiratoria, migliora le capacità cognitive e di attenzione ma soprattutto normalizza la funzione neurale, ma non solo disintossica il corpo, aiuta la capacità polmonare e l’aumento dell’assimilazione della vitamina B e C.

Altre ricerche dimostrano che una bella passeggiata in un bosco o in una pineta allevia il mal di testa, rinforza il sistema immunitario e riequilibra le funzioni ormonali.

Silvoterapia come si pratica

Ma cosa bisogna per mettere in pratica la silvoterapia? In pratica bisognerebbe appoggiarsi con la schiena al tronco, sistemare il palmo della mano destra sul plesso solare e il dorso della mano sinistra a contatto con i reni in modo tale che il palmo di quest’ultima tocchi il tronco. In questa posizione bisogna fare dei respiri lenti e profondi per almeno venti minuti. Un’altra alternativa, se non si vuole avere contatto fisico con l’albero, consiste in una semplice passeggiata nel bosco, godendo degli odori, dei suoni e dell’aria pulita che si respira, coinvolgendo tutti i sensi: si scoprirà un immediato benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>