Il sacerdozio nel druidismo

di Malvi Commenta

Così come in ogni religione, anche nel druidismo il sacerdozio segue logiche e schemi molto particolari. Il sacerdozio è in genere diviso in tre fasi alle quali si può accedere tramite processo di iniziazione.

druidismo

Le tre differenziazioni da fare quando si parla di sacerdozio sono quella di Bardo, Ovate e Druido. Il Bardo è il sacerdote di primo grado, colui che ha conoscenze basilari sulla mitologia e sulla filosofia druidica mentre l’Ovate è il sacerdote di secondo grado iniziato ai sacri misteri di questa filosifia (e che nell’antica religione si dice che avesse anche poteri profetici).

DRUIDISMO, QUALI SONO LE PRINCIPALI DIVINITÀ

Il Druido invece è il sacerdote di terzo grado: questo livello massimo si raggiunge quando un sacerdote diventa così saggio da poter insegnare e divulgare agli altri le proprie conoscenze. Il percorso che porta un sacerdote a diventare un Druido è piuttosto lungo e consta di tanti passaggi: ecco perché si diventa Druido solo dopo una lunga esperienza necessaria ad accumulare le conoscenze da divulgare agli altri secondo criteri e logiche prestabilite.

DRUIDISMO, L’IMPORTANZA DEL RAPPORTO TRA UOMO E NATURA

Questi tre livelli di sacerdozio valgono sia per l’uomo che per la donna. L’unica differenza è per il terzo livello (Druido): le donne che diventano così sagge e mature da poter insegnare alle altre vengono chiamate con l’appellativo di Sacerdotesse (e non Druide, come si potrebbe pensare). Ma è solo una questione di forma perché nella sostanza svolgono esattamente gli stessi compiti dei rispettivi sacerdoti maschi.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>